Domenica 19 Giugno 2022

Anello dei Campelli da Bobbio ad Artavaggio – Ferrata Mario Minonzio


Passo dei Mughi - Ferrata Minonzio

DETTAGLI DELL’ESCURSIONE

Regione:Lombardia – Valsassina (LC)
Punto di partenza/arrivo:Piani di Bobbio 1662m.
Anello dei Campelli
Quota massima Bocchetta dei Mughi 2010 m
RiferimentiAndata: Sentiero n.101 – Ritorno: sentiero 729 degli Stradini
Dislivello700m circa
Durata totaleCirca 5:30 h
DifficoltàEE
Ferrata Minonzio
Quota massima Cima Zuccone Campelli 2173 m
RiferimentiAndata: Ferrata Minonzio – Ritorno: sentiero 729 degli Stradini
Dislivello870m circa (Dislivello ferrata: 150 m)
Durata totaleCirca 5:00 h (Durata ferrata: 1:45h)
DifficoltàEEA (con esperienza di ferrate)

ORARI

  • ore 07:30  Partenza da Arosio, dal parcheggio della “casetta dell’acqua” (di fronte al civico 106 di via Oberdan)
  • ore 08:30  Partenza cabinovia dei Piani di Bobbio
  • ore 09:00  Inizio escursione
  • ore 16:30  Partenza per rientro ad Arosio

COORDINATORI

Ferrata: Stefano Longoni – Gionata Ballabio
Sentiero: Emanuela Torricelli – Massimo Galli

N.B.: I coordinatori hanno la facoltà di modificare il programma e gli orari previsti.

INFO E ISCRIZIONI

Iscrizioni presso la segreteria del C.A.I. in via Casati 3 ad Arosio, venerdì 11 febbraio dalle ore 21:15 alle ore 23:00

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL VENERDI’ ANTECEDENTE L’ESCURSIONE.

EQUIPAGGIAMENTO

Da escursionismo (giacca a vento, pile e scarponi, utili i bastoncini telescopici).
Per la ferrata, oltre a quanto sopra: caschetto, imbrago e set ferrata

ACCESSO

Da Arosio prendere SS36 – direzione Valsassina – Seguire per Barzio, direzione funivia Piani di Bobbio.

DESCRIZIONE DELL’ESCURSIONE

Anello dei Campelli
Bella, appagante escursione per la varietà dei percorsi e dei panorami. Facile per buona parte, presenta alcuni brevi tratti impegnativi con passaggi attrezzati (corde fisse) sul Sentiero degli Stradini
L’anello dei Campelli è un itinerario che congiunge i Piani di Bobbio e i Piani di Artavaggio, attraverso la Valle dei Mughi ed il famoso Sentiero degli Stradini, tra le aspre rocce dello Zuccone Campelli, con panorami mozzafiato sulle Montagne del Lago di Como.
Dall’arrivo della cabinovia si prende la stradina che sale e in breve porta ai Piani di Bobbio veri e propri.
Oltre le dolci pendenze delle piste il piccolo gruppo dello Zuccone Campelli presenta due valloni. Si sale a prendere quello di sinistra camminando per una stradina e i pascoli fino al termine dello skilift di sinistra.
Qui prendiamo il sentiero di destra (sempre indicato con segnavia 101) che sale diretto rimanendo ai piedi delle pareti rocciose dello Zucco Barbesino nel bellissimo vallone dei Mughi, fino ad arrivare alla bocchetta dei Mughi (2010 m), punto più alto dell’anello, dove ci si affaccia sul versante brembano.
Si scende per il sentiero tendendo a destra, e dopo poco si percorrono brevi saliscendi ai piedi delle rocce e attraversando pascoli e valloncelli ameni.
Alla fine di questo tratto si raggiunge una casera e poco oltre ci si affaccia sui Piani di Artavaggio. Si raggiunge in breve a sinistra il vicino rifugio Cazzaniga Merlini m. 1890
Per il ritorno, si torna al bivio e si seguono le indicazioni per il sentiero degli Stradini e il rifugio Lecco. Dopo una prima discesa, si prosegue per prati pianeggianti e si risale infine a una spalletta erbosa dove ci si affaccia sul vallone del Faggio che cala ripido su Moggio.
Lo si attraversa rimanendo al margine delle rocce del sovrastante Zucco di Pesciola, con qualche passaggio un po’ esposto su cenge erbose, ma facilitato da corde fisse e gradini.
Superato il tratto più impegnativo, si prosegue in falsopiano puntando alla visibile bocchetta di Pesciola, raggiunta la quale ci si affaccia sui Piani di Bobbio e sul vicino rifugio Lecco, da cui in breve per i prati delle piste si torna alla cabinovia.
N.B. Per il ritorno, per chi non se la sentisse di percorrere il sentiero degli Stradini, è prevista la possibilità di ritornare accompagnati ai piani di Bobbio, ripercorrendo il sentiero dell’andata che passa per la bocchetta dei Mughi.

Ferrata Mario Minonzio allo Zucco Campelli
La Ferrata Mario Minonzio è una bellissima ferrata, collocata in un sorprendente anfiteatro dolomitico, che si sviluppa lungo un tratto di cresta che ci condurrà sullo Zuccone Campelli. La ferrata non ha tratti estremamente difficili ma elevata varietà di passaggi dove si alternano tratti facili a tratti adrenalinici e tratti tecnici con elevata esposizione.
Il punto di partenza dell’itinerario è la stazione a monte della Funivia ai Piani di Bobbio. Da qui iniziamo col raggiungere il Rifugio Lecco e da questi proseguiamo salendo la Valle dei Camosci sino a giungere a un bivio dove seguiamo i segni gialli in direzione per il Sentiero Attrezzato Minonzio; proseguiamo quindi fino a raggiungere le prime catene metalliche.
Sebbene inizino i tratti attrezzati non è la vera e propria partenza della ferrata, conviene comunque indossare l’imbrago a questo punto.
Percorriamo una cengia oltre la quale iniziamo a salire i primi tratti attrezzati fino all’attacco segnato con una freccia rossa oltre ai soliti segni gialli. Si attacca la ferrata in un’alternanza di tratti verticali, cenge e brevi traversi. Giungiamo così a quello che potrebbe essere definito il passaggio chiave della ferrata: un lungo canale da percorrere in discesa.
La discesa è lunga e decisamente adrenalinica, tuttavia ci sono molti appigli naturali per le mani e i piedi. Si scende tra intagli e guglie in un crescendo di emozioni fino a passare sul versante opposto del canale dove riprenderemo a salire. Dalla fine della ferrata proseguiamo sul sentierino fino a raggiungere il punto più elevato dello Zuccone Campelli.
Per la discesa, dal termine della ferrata, proseguiamo sul sentiero di cresta in direzione di una cima in cui è posizionato un ripetitore. Poco oltre avremo un bivio: ignoriamo il canalone dei camosci scendendo sul versante sinistro, più dolce, in direzione del Rifugio Cazzaniga (dove sosteremo per una meritata pausa).
Qui ci ricongiungiamo al resto del gruppo che arriva dalla bocchetta dei Mughi e percorrendo il sentiero degli Stradini, ritorniamo ai Piani di Bobbio.

IN ROSSO: PERCOSO DELL’ANELLO DEI CAMPELLI
IN BLUE: VARIANTE CON FERRATA MINONZIO

Percorso anello dei Campelli
Categorie: Escursioni